Cos’è il DWR?
Quasi tutti gli indumenti traspiranti impermeabili vengono trattati chimicamente con un "Durable Water Repellent" (DWR) che permette all'acqua di scorrere sul tessuto prima di penetrare e venire a contatto con la membrana. Questa è la prima linea di difesa contro l’acqua.
Il DWR utilizzato per anni come standard da tutto il settore è stato un trattamento a catena lunga (C8) a base di fluorocarburi che è altamente efficace contro acqua, oli e macchie, nonché straordinariamente resistente. Purtroppo, i suoi sottoprodotti sono tossici e persistono nell'ambiente. Pertanto, i governi di tutto il mondo hanno richiesto alle aziende chimiche di interromperne la fabbricazione e quindi ogni fornitore di alta qualità è alla ricerca di alternative con prestazioni paragonabili.

Purtroppo, molte finissaggi, tra cui cere e siliconi, non sono efficaci con macchie e oli e perdono la loro efficacia rapidamente, riducendo la durata effettiva di un capo.

Il nostro obiettivo principale è quello di produrre prodotti di lunga durata, quindi ridurne la vita non è un'opzione accettabile sia per l’utilizzatore sia per l’ambiente. Siamo passati quindi da un trattamento a base di fluorocarburi C8 a un trattamento a ciclo inferiore con catena C6, anch’essa a base di fluorocarburi, ma con sottoprodotti che si rompono più velocemente nell'ambiente e con minore tossicità potenziale. Questa soluzione, che viene adottata anche da molti altri produttori, non è ancora abbastanza buona, ma è l'opzione migliore finora disponibile.

Come funziona il DWR?
Il DWR provoca lo scivolamento dell’acqua sul tessuto, viene influenzato da abrasioni, sporcizia e tende a svanire dopo pochi lavaggi (specialmente con alte temperature di lavaggio e con detersivi aggressivi). A livello microscopico, le molecole a catena del trattamento DWR si legano alla superficie del tessuto e agiscono come tanti aghi che tengono l'acqua in sospensione e la fanno rotolare sulla superficie. Quando questi “aghi” si abradono o subiscono lavaggi il loro orientamento si interrompe e questo è ciò che impedisce loro di lavorare.
Questo è il motivo per cui dopo un certo utilizzo, un capo può dare la sensazione di non essere più impermeabile. Questo non è il caso perché in realtà l’impermeabilità è data dalla membrana, ma quando il tessuto si bagna sulla superficie, la traspirabilità diminuisce drasticamente determinando una maggiore umidità all'interno fino alla condensa. 

Il DWR perde la sua efficacia con i lavaggi - il tessuto esterno si bagna - la membrana non può funzionare e la traspirazione si arresta - aumenta l'umidità dall'interno - l'indumento sembra non essere più impermeabile - FALSO l'impermeabilità della membrana è ancora la stessa, è solo la sensazione determinata dalla condensa

Cosa fare:
Se l’acqua non scorre via dal tessuto non significa necessariamente che il DWR sia esaurito; può essere temporaneamente disattivato e può essere ripreso. Sostanzialmente, dopo ogni lavaggio, il DWR ha bisogno di calore per ri-polimerizzare e lavorare nuovamente.

Queste sono le nostre soluzioni consigliate:

Lavare il prodotto e inserirlo nell'asciugatrice per 30 minuti

Stirare a temperatura media l'indumento (100 °) escludendo i trasfer quando presenti sulla giacca. (Se si è preoccupati per il tessuto si può sempre frapporre un panno leggero tra il tessuto  e il ferro).

Se dopo il lavaggio e il trattamento del calore, il DWR non è ancora in funzione, allora è il momento di utilizzare un impermeabilizzante che troviamo sul mercato come per esempio Nikwax. L’impermeabilizzante funziona legandosi alle molecole del DWR esistenti, quindi è meglio non aspettare che l'intero capo lo abbia perso completamente. 

Per approfondire guarda anche
IMPERMEABILITA'
TRASPIRABILITA'
QUALITA' DEL TESSUTO

show-hide-button
DOMANDE? IDEE? SUGGERIMENTI?
Siamo qui per te yourideas@justaboutaminute.com